Messaggio
  • Cookies Policy

    NOTA INFORMATIVA: Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetta acconsenti al loro utilizzo.

    Visualizza la Cookies Policy



Emergenza PDF Stampa E-mail

Il SARC collabora con il S.S.U.Em. 118 dal momento della sua istituzione

La centrale operativa è a carattere provinciale, e risponde al numero unico su tutto il territorio nazionale, la sede bresciana si trova presso l’Ospedale Civile, dove quotidianamente operano numerosi Infermieri Professionali e Medici.

Il 118 NON si deve chiamare in caso di:

flag_ok Informazioni

flag_ok Ricoveri programmati

flag_ok Trasferimenti o trasporti

La centrale operativa SI deve contattare ogni qualvolta vi sia un’emergenza sanitaria.

Quando l’emergenza riguarda il territorio di competenza della nostra associazione, l’infermiere di turno nella C.O. ci comunica, tramite una linea telefonica dedicata, tutte le informazioni necessarie per l’intervento.

Tra le informazioni trasmesse vi è anche il codice di gravità, che viene indicato tramite un colore:

BIANCO:
Non urgenza (questo codice è riservato al P.S.) casi meno gravi per i quali il paziente avrebbe potuto rivolgersi ad altra struttura ambulatoriale o al proprio medico di famiglia.

Al P.S.il paziente viene valutato, inviato in sala d’attesa nella sistemazione più adatta al suo stato (eventuale carrozzina, barella), viene visto dopo i codici verdi secondo l’ordine di arrivo. Viene rivalutato tutte le volte che si evidenziano problemi ed ogni ora.

VERDE:
Urgenza differibile Al P.S. viene effettuata la compilazione della scheda di triage. Sono concessi 30 minuti di attesa; se, dopo tale attesa, non è stato possibile visitare il paziente, si procede ad una nuova valutazione.

GIALLO:
Urgenza casi gravi con rischio di vita evolutivo, con priorità relativa riducendo al minimo il tempo di attesa

Al. P.S. il paziente viene indirizzato nella sezione più adatta alla gravità clinica e aell’affluenza, e ci si accerta che venga preso in carico da un infermiere. Sono concessi 10 minuti prima della visita del medico.

ROSSO:
Emergenza casi gravissimi, con pericolo di vita; è l’unico codice che ci consente l’utilizzo dei lampeggianti e della sirena.

Al P.S. il paziente riceve intervento immediato dell’équipe sanitaria. Non viene fatto nessun triage.

Il SARC garantisce la presenza di una squadra d’emergenza 24 ore al giorno e per 365 giorni l’anno.

La squadra d’emergenza è formata da 3 o 4 volontari, di cui uno svolge la funzione di capo equipaggio, quest’ultimo è un volontario certificato ed abilitato all’utilizzo del defibrillatore.

Giunti sul luogo dell’evento, si verificano lo stato di gravità del paziente e le sue condizioni, rilevando i principali parametri vitali seguita da un’anamnesi generale; tutte le informazioni raccolte vengono tempestivamente comunicate alla centrale operativa del 118 e trascritte sull’apposita scheda paziente.

L’operatore della C.O., in funzione delle indicazioni da noi trasmesse, decide il codice di gravità e la destinazione ospedaliera.

Durante il trasporto il sofferente viene continuamente monitorato e tutti i dati ed informazioni raccolte vengono successivamente comunicate dal capo equipaggio all’infermiere o medico del pronto soccorso che prende in carico il paziente per il successivo ricovero.